Mestruazioni

woman 768702 640Le mestruazioni sono ancora un tabù per molte donne. Raramente vengono chiamate con il loro nome, molto più spesso “le rosse”, “il ciclo”, “le mie cose”... non è una tendenza nuova, da sempre, donne e uomini le hanno camuffate dietro vezzeggiativi, nomi propri o altri appellativi.
Nei tempi antichi la donna mestruata veniva considerata impura. Se avesse toccato delle piante sarebbero morte. Se avesse toccato una nutrice le sarebbe andato via il latte.
Oggi sappiamo che non è affatto così, non solo, tra le utilizzatrici della coppetta mestruale c’è chi assicura di abbeverare le piante e i fiori con il sangue mestruale raccolto affinché crescano sane e forti. Eppure anche nelle cybercommunity di ecomestruazioni raramente le utenti chiamano le mestruazioni con il loro nome.

Ma cosa sono le mestruazioni?
Le mestruazioni sono l’espressione della ciclicità femminile. Il sanguinamento deriva dal rinnovamento della mucosa uterina (endometrio) che durante i 26-32 (circa) giorni di ciclo ovarico si prepara ad accogliere l’ovulo fecondato. Se così non è, al termine del ciclo ovarico si sfalda e le donne vedono il sangue mestruale.

Quanto sangue perdiamo in una mestruazione?
Nonostante sembri che il flusso mestruale sia molto più abbondante, vengono persi mediamente, con ogni mestruazione (5-7 giorni circa) tra i 30 e i 100 millilitri di sangue.
Per avere un’idea concreta di quanto questa quantità possa sembrare abbondante, potete provare a riempire un cucchiaio da minestra di vino o di un liquido colorato (30 ml), rovesciarlo su un pezzo di cotone e osservare l’estensione della macchia.
Chi utilizza la coppetta mestruale, che raccoglie il sangue mestruale senza che fuoriesca all’esterno, ne ha sicuramente apprezzato la quantità e le caratteristiche.

Mestruazioni e disagi ...
I disagi e le sensazioni di malessere che possono accadere nei giorni che precedono le mestruazioni o durante le mestruazioni stesse, al di là di alcune sindromi premestruali importanti sono in primo luogo richieste del nostro organismo che riguardano il riposo e il prendersi cura di sé.
Ma forse sarebbe bello poter stare sul divano a godersi la lentezza e la dilazione temporale che il flusso mestruale suggerisce.
Difficile assecondare sempre questi bisogni ma sicuramente nel periodo mestruale fare attenzione ad una corretta alimentazione, prendersi il tempo per fare quello che piace e fa sentire bene potrebbe aiutarvi ad affrontare sintomi comuni quali mal di testa, crampi addominali, spossatezza.
Durante le mestruazioni, a causa dell’abbassamento dei livelli di estrogeni e dell’innalzamento di altre sostanze come le prostaglandine, delle contrazioni dell’utero possono esserci disagi più o meno grandi come dolori muscolari, scheletrici, mal di testa.
Con la tua ostetrica potrai confrontarti sulle caratteristiche del tuo ciclo ovarico e mestruale, capire insieme quali sono i cambiamenti ormonali che influenzano le varie fasi del ciclo, trovare utili strategie quotidiane per vivere meglio le mestruazioni.
Alcuni esempi:
-praticare un’attività sportiva, anche blanda, che ti aiuti a vivere bene il tuo corpo
-avere un’alimentazione sana e corretta cercando di evitare sostanze eccitanti o molto elaborate
-utilizzare le spezie in cucina
-utilizzare aromaterapia, moxibustione e massaggi per vivere meglio i cambiamenti fisici dettati dal ciclo mestruale

Mestruazioni e igiene ...
La società sempre più impone un modello di donna “pulita” e “pronta a tutto” ... anche ad incontrare il principe azzurro durante le mestruazioni. Le pubblicità di assorbenti spesso inducono l’idea che il sangue mestruale abbia un cattivo odore e rischi facilmente di macchiare gli indumenti. E’ sufficiente cambiare assorbente o svuotare la coppetta mestruale con regolarità per evitare che si formino cattivi odori o che la quantità del flusso fuoriesca dalla coppetta o dall’assorbente. Al contrario del comune sentire il sangue mestruale non ha, se non viene lasciato ore su un assorbente, un cattivo odore e la sua quantità è meno abbondante di quello che si pensa nell’immaginario collettivo.

Il “bello delle mestruazioni”
Se vuoi approfondire il significato delle mestruazioni e il “bello” del ciclo mestruale puoi leggere ....
“Le mie cose” di Raffaella Malaguti,
“Vivere bene il ciclo mestruale e risolvere i disturbi con la vita femminile” di Simona Oberhammer,
“Mestruazioni” di Alexandra Pope,
“Il Tesoro di Lilith. Un racconto sulla sessualità, il piacere e il ciclo mestruale” di Carla Trepat Casanovas e Anna Salvia Ribera

Ricerca albo

Ricerca gli iscritti nell'albo del Collegio di Milano, Bergamo, Cremona Lodi, Monza e Brianza


radio lotus