Allattamento al seno

“Da quando sono in gravidanza sento i seni diversi, le areole hanno cambiato colore, sono scure...”
Durante la gravidanza le mammelle si preparano a svolgere la loro funzione di accoglienza dei bisogni del neonato dopo il parto.
Potreste avvertire già in gravidanza modificazioni nella forma e nella dimensione del seno, le areole si scuriscono e alcune volte è possibile che dal capezzolo fuoriesca una secrezione di colore giallo, colostro, soprattutto durante docce calde o nella notte.

“Io invece non ho sentito grandi trasformazioni del seno ...”
La modificazione del seno in gravidanza non decreta il successo del vostro allattamento al seno. Anche durante il ciclo mestruale le donne non avvertono nello stesso modo la tensione mammaria, le modificazioni del seno... eppure anche chi non le avverte ha la mestruazione!

all seno Cosa rende il latte di mamma così speciale, unico e importante?
 L’allattamento materno è il modo migliore per rispondere ai bisogni del neonato e del bambino, nei primi anni di vita, in modo esclusivo nei primi 6 mesi di vita e, in  seguito, con l’introduzione di adeguati cibi complementari. Il latte di donna è l’alimento specifico per i cuccioli della specie umana (detto quindi “specie specifico”).
 Ogni mamma produce ad ogni poppata una quantità e una qualità di latte adatta ai bisogni specifici del proprio bambino.
 Questa caratteristica insostituibile e inimitabile dell’allattamento materno è una risorsa molto importante anche in situazioni particolari: se un bambino nasce prematuro,  o se sfortunatamente si ammala, il latte della sua mamma si modifica infatti in funzione delle sue particolari necessità.

 Qual è il momento migliore per iniziare ad allattare dopo il parto?
 Per facilitare l’avvio dell’allattamento è importante che il neonato conosca il seno materno già nell’immediato post parto, e inizi a succhiare entro un’ora dalla nascita.
 Il neonato, che subito dopo la nascita viene posto sul ventre materno in un ambiente tranquillo e senza interferenze, inizia a “scalare” addome e torace materno fino a  raggiungere il seno. Questa sua capacità viene chiamata Breast Crawl. 

 Da quando il neonato trova il latte?
 Il neonato trova latte nel seno materno sin dalle prime volte in cui succhia. Dopo il parto il corpo materno produce infatti il primo latte di colore giallo arancione (detto  anche colostro). È molto denso e facile da digerire, ricco di carboidrati e proteine che nella quasi totalità sono anticorpi preziosi per proteggere il neonato. Così, oltre ad  essere l’alimento perfetto, per qualità e quantità, per nutrire il neonato nelle prime giornate di vita, fornisce al neonato stesso quanto gli è necessario dal punto di vista  immunitario.





Che cos’è la “montata lattea”?

Tra la seconda e la decima giornata dal parto, grazie alla suzione regolare e continua (8-12 poppate al giorno) il primo latte si modifica in qualità e quantità, in base alle necessità del neonato, la sua colorazione cambia e le mammelle si riempiono.
Durante questa trasformazione, chiamata anche “montata lattea”, potreste avere una sensazione di tensione mammaria più o meno importante, sentire i seni pesanti e molto caldi con il reticolo venoso in evidenza.
Se il seno durante la montata diventa molto duro, prima di allattare il bambino, è utile eseguire impacchi caldo umidi per ammorbidire il seno, affinché il latte possa fuoriuscire facilmente e il neonato possa attaccarsi in modo adeguato.
Oltre ad una stimolazione frequente (a richiesta) è importante che il neonato sia attaccato al seno in modo da poter succhiare il latte necessario alle sue richieste, senza provocare dolore.

Devo pulire il seno prima di attaccare il mio bambino?
Non è necessario detergere capezzoli e areola prima o dopo la poppata.
È possibile lasciare il seno spesso scoperto e spalmare su capezzolo e areola qualche goccia di latte spremuto, lasciando che agisca come lenitivo.

E’ doloroso allattare al seno?
L’allattamento al seno non deve essere doloroso. Il dolore, più o meno intenso, è un campanello d’allarme che va recepito.
È utile rivolgervi alla vostra Ostetrica che vi aiuterà ad individuarne la causa e cercare la soluzione. Per eliminare il dolore è spesso sufficiente modificare la posizione del neonato e il suo attacco al seno.
attacco



Attaching baby at the breast - Global Health Media Project
“Molte donne dicono che l’allattamento al seno è un’esperienza totalizzante e appagante, ma tante altre che è molto faticosa e stressante ...”

E’ vero! L’allattamento al seno può essere un’esperienza appagante e gratificante, ma anche molto faticosa e stressante.
I momenti di difficoltà nell’allattamento sono spesso dovuti alla mancanza di aiuto e accompagnamento adeguato, soprattutto nel momento in cui si manifesta il bisogno.
Quando ci si trova in difficoltà è importante richiedere subito l’aiuto dell’Ostetrica.
L’Ostetrica vi aiuterà ad attivare le risorse per allattare al seno il vostro bambino, vi supporterà nell’allattamento, vi fornirà strumenti, conoscenze e consigli personalizzati per migliorare la vostra esperienza di allattamento rendendola sempre più soddisfacente, serena e appagante.

A volte la difficoltà può essere causata dai dubbi instillati dai tanti “consigli non richiesti” che vengono forniti alle neomamme:
“Ma lo allatti ancora?”
“Ha appena mangiato?”
“Ma hai abbastanza latte?”
“Così lo vizi!”

Clicca qui troverai un simpatico decalogo ("Il mio latte non è acqua!") che puoi tenere per te e/o inviare alle amiche, chissà che qualcuno non si ricreda!

Ricorda che ...
Poiché Il latte materno è l’alimento ideale per il nuovo nato, favorire l’allattamento al seno, è un’azione di salute pubblica, per questo è vietato indicare sul foglio di dimissione del neonato un latte formulato specifico.
Esiste il Codice Internazionale dei Sostituti del Latte Materno ed OMS e Unicef certificano gli Ospedali e le Comunità, che rispettano gli Standard di Qualità legati ai “Dieci passi (per gli Ospedali) e ai Sette passi (per le Comunità) OMS/UNICEF dell’iniziativa “Insieme per l’allattamento”, quali Ospedali/Comunità Amici/che dei Bambini per l’allattamento materno.

Per saperne di più, alcuni link utili:

Unicef - Allattamento al seno
La Leche League Italia 
Mami - Movimento Allattamento Materno Italiano
UPPA - Un Pediatra Per amico

E' ancora online il questionario promosso attraverso l'hashtag #allattamentoèovunquelodesideri


Clicca qui per scaricare questo simpatico decalogo e inviarlo alle amiche, chissà che qualcuno non si ricreda!

Ricerca albo

Ricerca gli iscritti nell'albo del Collegio di Milano, Bergamo, Cremona Lodi, Monza e Brianza


radio lotus